FAQ: LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI

 

Partecipo al pellegrinaggio per la prima volta. Che cosa devo fare prima del pellegrinaggio?

  • Leggere le informazioni sul nostro sito
  • Leggere il regolamento del pellegrinaggio (per il momento solo in polacco. I più coraggiosi possono utilizzare il traduttore google)
  • Iscriversi al pellegrinaggio all’ingresso della chiesa di sant’Anna a Varsavia (dall’1 al 5 agosto)
  • Munirsi di buone scarpe (si consiglia di indossare scarpe già utilizzate in precedenza, ma soprattutto che siano comode!)
  • Preparare il bagaglio come consigliato
  • Attendere la Santa Messa il 6 agosto alle 6:00 nella chiesa del Seminario

Durante il pellegrinaggio sarò coperto da assicurazione sanitaria?

In Polonia è valida anche la normale assicurazione italiana.

Quanto costa la partecipazione al pellegrinaggio?

Il costo del pellegrinaggio quest’anno è di sono 240 zł (60 euro circa). Sono inclusi: l’iscrizione, il pagamento del trasporto bagaglio, i pasti comunitari e il libretto delle preghiere. Inoltre, bisogna avere con sé i soldi per il ritorno da Czestochowa e per eventuali spese lungo il cammino.

Dove posso comprare il libretto dei canti, il libretto delle preghiere e il breviario?

Je tu aj možnosť pripojiť sa aj počas púte. Je potrebné si po pripojení sa zobrať modlitebník, alebo breviár. Všetky veci budú dostupné na mieste.

Dove posso comprare il libretto dei canti, il libretto delle preghiere e il breviario?

I libretti dei canti e delle preghiere e il breviario si possono comprare sia al momento dell’iscrizione nei giorni che precedono il pellegrinaggio, sia durante il cammino. Il breviario (ci riferiamo al breviario per i laici, edizione in lingua polacca) si può comprare anche nelle librerie cattoliche. Se qualcuno dovesse possedere un breviario, lo invitiamo a portarlo con sé. Il libretto delle preghiere è invece preparato specialmente per il nostro gruppo. Esso contiene le preghiere tradizionali e i canti che usiamo durante il pellegrinaggio.

Che cosa devo fare se non posso iscrivermi prima della partenza o se mi aggiungo dopo la partenza?

È possibile iscriversi lungo il cammino. Ogni sera il segretariato del nostro gruppo riceve le iscrizioni. In riferimento a quanto già detto sopra, è quindi sempre possibile comprare il libro dei canti o il breviario.

È previsto un pernottamento prima e dopo il pellegrinaggio?

Cerchiamo sempre di organizzare, per i nostri pellegrini venuti da fuori Varsavia, per la notte prima del pellegrinaggio, (la notte tra il 5 e 6 agosto) alloggi per il pernottamento. Di solito si tratta di luoghi abbastanza austeri per entrare nel clima del pellegrinaggio. A Czestochowa è prevista un’area libera per tutti i gruppi del pellegrinaggio dove è possibile allestire le proprie tende. Inoltre, solitamente, il nostro gruppo organizza il pernottamento in una struttura comune. Per chi arriva dall’estero, consigliamo di utilizzare il sito booking.com per trovare un alloggio per la notte tra il 5 e il 6 agosto. Eventualmente è possibile contattarci scrivendoci in inglese (non siamo ancora in grado di organizzare un’info-linea italiana).

Dove si alloggia durante il cammino? Devo portare una tenda?

Nei luoghi di pernottamento c’è spazio per tutti i pellegrini, di solito in fienili o in altri spazi simili (spiazzi, cortili, ecc.). Uomini e donne saranno situati in aree separate (le signore hanno sempre la precedenza: a loro spettano i luoghi migliori). Inoltre, c’è sempre posto per allestire le tende. Non è, tuttavia, necessario portare la propria tenda (anche se è permesso) poiché sono previste grandi tende militari, dove sempre vi sono posti liberi. Anche nelle tende, salvo il caso delle famiglie, uomini e donne dovranno rimanere separati. Ovviamente, dato il contesto di un pellegrinaggio penitenziale, non ci si deve aspettare di alloggiare in strutture “di lusso”. D’altro canto, dopo una bella quanto stancante giornata di cammino, basta veramente poco! Non mancheranno sicuramente nei luoghi di pernottamento la gioia e la carità fraterna che aiuteranno a risolvere eventuali problemi e a colmare ogni mancanza.

Sarà possibile comprare del cibo lungo il cammino?

In primis, ciò è meno necessario di come potrebbe sembrare. Nel nostro gruppo abbiamo il tavolo comune, mangiando insieme la colazione e la cena (tutto viene comprato dai soldi dell’iscrizione ed è compreso nel pagamento del pellegrinaggio). Durante le soste molto spesso possiamo approfittare dell’ospitalità e generosità degli abitanti. Solitamente i pranzi ci vengono offerti dai contadini e quando ciò non è possibile funziona la cucina “militare” del pellegrinaggio. Comunque sia, ovviamente lungo il cammino è possibile andare a negozio. Vi sono, infine, gli ufficiali negozietti del pellegrinaggio i quali “seguono” i pellegrini lungo il cammino, offrendo i vari prodotti durante le soste di pernottamento e durante le soste in giornata (laddove si può arrivare con le macchine). Ivi si possono comprare ad esempio panini, frutta, dolci, bevande (oltre che le magliette e i cappelli).

Devo portare con me molta acqua?

Certamente, bere molta acqua sarà di fondamentale importante. Tuttavia non conviene appesantire troppo il proprio bagaglio portando con sé molta acqua. Il nostro gruppo ha, infatti, a disposizione dei pellegrini acqua in abbondanza. Inoltre, spesso ci viene offerta acqua potabile dagli abitanti dei paesi che attraversiamo lungo il cammino. Infine, vi è anche la possibilità di comprarla nei negozi.

Qual è il percorso del pellegrinaggio? Che tipo di strade dobbiamo aspettarci?

La maggior parte del tragitto è composta di sentieri che si diramano tra i campi e le foreste: sono tappe più confortevoli e meno problematiche per i piedi. Ci sono anche tappe, talvolta anche lunghe, di strade in asfalto. Durante queste tappe è di particolare importanza obbedire a chi dirige il traffico, per non causare pericoli o impazienze degli automobilisti. Ciò vale soprattutto per le strade più trafficate e veloci.

Dove è possibile lavarsi? Ci saranno le docce?

Gli organizzatori assicurano le docce mobili, utilizzabili per tutti i pellegrini. Tuttavia sono poco consigliabili, poiché bisogna talvolta aspettare parecchio e poi fare la doccia velocemente. È preferibile lavarsi usando catini (si può portare il proprio o, in alternativa, ci sono a disposizione dei pellegrini quelli che appartengono al nostro gruppo).

Bisogna imparare qualche particolare preghiera o canto?

Non è necessario. Inoltre i canti e le preghiere in polacco non sono molto semplici da imparare (anche se non è impossibile!). Incoraggiamo, tuttavia, a imparare le preghiere del rosario in latino, così da poter pregare tutti insieme. Lungo il cammino troverete sicuramente qualcuno che volentieri vi aiuterà anche a imparare qualche preghiera in polacco.

Vi è qualche norma riguardo al modo di vestire?

La norma generale è questa della modestia e del decoro. Coprirsi le braccia e le ginocchia è importante non solo dal punto di vista morale, ma anche da un punto di vista pratico, per non esporsi al sole cocente. Per l’entrata al santuario di Czestochowa è necessario vestire con pantaloni/gonne scuri e camicia bianca. Ci sarà la possibilità di cambiarsi durante l’ultima sosta, che sarà pochi chilometri prima di Czestochowa.

Cosa fare in caso di infortunio o malattia?

Il pellegrinaggio ha il proprio servizio medico, con medici, infermieri, ospedale da campo. Sia durante il cammino sia durante le soste troverete facilmente aiuto (il personale medico è composto di persone che lavorano tutto l’anno negli ospedali e sacrificano il tempo delle vacanze per i pellegrini che si recano dalla Madonna di Czestochowa!). Di solito vi è almeno un’infermiera che parla italiano.

Come faccio a tornare a casa?

L’organizzazione del pellegrinaggio non prevede il ritorno a Varsavia, per cui bisogna organizzarsi da soli. Czestochowa è una città abbastanza grande e ben collegata sia da treni che da pullman (è bene tener presente che ad agosto ci saranno tantissimi pellegrini, quindi i mezzi saranno affollati). Solitamente ci sono anche i pellegrini che si organizzano tra di loro per far rientrare insieme.

Chiedici!

Se le informazioni trovate sul nostro sito non dovessero risultare per te sufficienti ose hai altre domande o dubbi non esitare a scrivici, usando i formulari della sezione Contatti. La nostra “info-line” funziona in inglese (oltre che in polacco).